fbpx



Non certo perché un webmaster o un imprenditore si svegliano una mattina e mettono online il sito.
Per dar vita ad una piattaforma di crowdfunding, infatti, è necessario ottenere delle specifiche autorizzazioni.

Nel specifico caso dell’equity crowdfunding è necessaria l’iscrizione al registro Consob (organo italiano che vigila sui mercati finanziari).

Nel caso del lending ovvero della possibilità di prestare denaro ad una impresa da parte dell’investitore, a vigilare è la Banca D’Italia.

Sia nel primo che nel secondo caso, infatti, si stratta di un investimento e gli enti che vigilano vogliono essere certi, che il risparmiatore sia a conoscenza dei rischi del proprio investimento e che
sia a conoscenza di tutte le informazioni necessarie.

Per questo motivo, i portali di crowdfunding hanno l’obbligo di offrire la documentazione necessarie rispettando le regole in materia.

Il crowdfunding è uno dei modelli grazie ai quali oggi le imprese, oltre al classico modello bancario, possono contare su un accesso in più al finanziamento.

🚀Vuoi farlo anche tu per finanziare la tua Startup? 🚀

Scopri il nostro Metodo Business Galaxxy

Vuoi investire in una delle nostre Startup grazie al CrowdFunding?

👥 Seguimi sui Social:

🚀 Facebook:
👨🏻‍💻Linkedin:
📸Instagram:

📚 Scarica i miei Ebook Gratis:

💡Avvia la tua Startup con i soldi degli altri
📉Crea la tua rendita da casa con il Trading Online

source

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: