fbpx


Se andiamo ad analizzare le serie storiche degli ultimi 100 anni dei mercati americani ci rendiamo conto che nella maggioranza dei casi i titoli si muovono fra cicli di sottovalutazione del 20/30% a cicli di sopravvalutazione del 20/30%.

Quando si verifica l’abbinamento tendenza rialzista e sottovalutazione può innescarsi un movimento davvero esplosivo al rialzo. Ci sono comunque  alcuni casi dove titoli sottovalutati continuano a  rimanere tali e a scendere per diverso tempo. La stessa cosa accade per i titoli sopravvalutati che possono continuare a salire.

In base alle nostre strategie di investimento, preferiamo comprare titoli sottovalutati ed evitare quelli sopravvalutati.

Ecco il nostro elenco di 8 titoli azionari sopravvalutati da evitare nel 2020

Assolutamente non stiamo  scrivendo che su questi titoli si debba puntare al ribasso, ma soltanto che in una strategia di acquisto preferiamo non comprare questi titoli ma guardare dove c’è sottovalutazione.

La nostra indagine riguarda soltanto i titoli del Ftse  Mib 40 ad ampia capitalizzazione. Su 40 titoli 22 risultano sopravvalutati. Si passa da una sopravvalutazione del 160,3% di Salvatore Ferragamo ai 2,4% di Banca Generali. 8 titoli risultano sopravvalutati di oltre il 65% e questi sono quelli che eviteremo di comprare nel 2020 in ottica di portafoglio Buy and Hold.

Salvatore Ferragamo prezzo corrente 18,98   fair value  7,29  160,3%

Finecobank prezzo corrente 10,92   fair value 4,30  154%

UBI Banca prezzo corrente 2,43   fair value 1,45  102,6%

CNH Ind.   prezzo corrente 10,00   fair value 5,06  97,6%

Diasorin prezzo corrente 117,50   fair value 62,31  88,6%

Pirelli &C. prezzo corrente 5,22   fair value 2,98  75,1%

Brembo prezzo corrente 11,03   fair value 6,39  72,6%

Moncler prezzo corrente 40,79   fair value 24,46  66,8%

Percentuale di  sopravvalutazione inferiore al 50%

Campari prezzo corrente 8,30    fair value 5,54  49,7%

Unicredit prezzo corrente 13,34    fair value 9,40  41,9%

TERNA  prezzo corrente 5,95   fair value 4,20   41,7%

Ferrari prezzo corrente 152,10  fair value 108,81 39,8%

Prysmian prezzo corrente 22,06   fair value 13,27  35,6%

Juventus prezzo corrente 1,27   fair value 0,99  27,8%

EXOR   prezzo corrente 70,90   fair value 56,47 25,6%

Italgas prezzo corrente 5,62   fair value 4,51  24,5%

Intesa Sanpaolo prezzo corrente 2,40 fair value 1,93  24,35%

Mediobanca  prezzo corrente 9,99   fair value 8,22 21,6%

Snam  prezzo corrente 4,68  fair value 3,91  19,7%

Recordati prezzo corrente 37.96    fair value 35,11  8,10%

STM  prezzo corrente 24,27   fair value 23,20 4,6%

Banca Generali prezzo corrente 29,38   fair value 28,70  2,4%

Comunque l’attenzione deve rimanere alta in  quanto oltre agli 8 titoli azionari sopravvalutati da evitare nel 2020 perchè il prezzo si discosta dal fair value di oltre il 65%, nel Ftse Mib 40 ci sono ben altri 5 titoli con un discostamento di oltre il 35%. Una sopravvalutazione superiore al 30% viene considerata davvero eccessiva in base alle medie storiche.

Difficile definire  a priore  se questi titoli continueranno a  salire  o se scenderanno ma in base a quanto abbiamo appreso dalle serie storiche, nei prossimi mesi preferiremo comprare altri titoli in ottica da cassetto di sicuro non sopravvalutati  ma in  tendenza rialzista con una buona percentuale di sottovalutazione.

Un titolo sopravvalutato può rimanere tale per anni e continuare a salire ma è sempre un titolo sopravvalutato che scambia a multipli in più di quanto vale. Questo è contrario alla nostra logica e strategia di investimento che ci invita a comprare basso (prezzo sottovalutato) e a vedere alto(prezzo sopravvalutato)

Approfondimento

15 titoli sottovalutati

Accedi ai mercati globali!  Rivolgiti al call centre di Tickmill per chiedere come fare

Fai il tuo trading con Tickmill



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: