fbpx


Euroansa ha costituito un fondo di 2 milioni di euro che, a partire da marzo 2020, offrirà garanzia alle banche erogatrici di mutui. La società di mediazione del credito leader in Italia con più di 200 agenzie dislocate sul territorio farà da garante per le prime 24 rate. Destinatari di questa iniziativa saranno i clienti che, avendo acceso un mutuo, si rivolgeranno a Euroansa.

Euroansa a garanzia dei mutui intermediati

Sul mercato della mediazione creditizia Euroansa vanta una posizione di tutto rilievo ed è l’unica società privata ad aver disposto un fondo di garanzia. I due milioni preventivati per il fondo offriranno sostegno a quanti necessitano di finanziamenti per l’acquisto di una casa. Euroansa agevolerebbe la concessione dei prestiti intermediati alle famiglie impegnate nell’acquisto della prima casa. Interverrebbe a supporto di quanti a causa di malattie o di improvvisa perdita di occupazione non ottemperino al pagamento delle rate.

Solitamente la polizza assicurativa sottoscritta in concomitanza con l’accensione di un mutuo tutela contro questo genere di rischi. Ma con il fondo di garanzia delle prime 24 rate, Euroansa rende del tutto trascurabili i margini di rischio per gli istituti bancari. Ne consegue che le banche possono effettuare una riduzione del costo delle operazioni e delle pratiche in default nei primi due anni, aumentando i ricavi.

Il fondo Euroansa

Nelle parole di Ansano Cecchini, il fondatore di Euroansa, il fondo offrirà una garanzia ulteriore alle diverse banche con cui ha stipulato la convenzione. Il Banco Popolare, il Credit Agricole, (MIL:ACA), la Bnl e altri istituti bancari potranno beneficiare dei controlli che Genio Diligence Spa effettua per conto di Euroansa. Nel caso in cui il soggetto mutuatario non dovesse adempiere al pagamento di una o più rate nei primi due anni subentrerà il fondo. In altri termini, l’istituto bancario che ha concesso il finanziamento sarà autorizzato ad attingere dal fondo costituito da Euroansa.

Cecchini ha dichiarato che in tal modo la società di mediazione intende premiare gli stakeholders con un piano di stock grant assegnate sul 30% del capitale. Ciò nella convinzione secondo cui investire nella salvaguardia della filiera assicuri una crescita in progressione a lungo termine.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: