fbpx


MILANO – I mercati sono in caccia di sicurezze dopo una settimana in altalena, vissuta tra la preoccupazione del diffondersi di nuovi contagi Covid e la speranza per nuovi stimoli da parte dell’amministrazione Usa. Non è detto che si arrivi a chiudere un accordo prima delle presidenziali Usa che si avv icinano con Joe Biden in testa, secondo i sondaggi, su Donald Trump. A livello europeo l’attenzione è sulla Brexit con Bruxelles alla ricerca di un accordo con il primo ministro britannico Boris Johnson.

In Italia, il varo della manovra economica e il giudizio di Standard & Poor’s sul rating italiano dominano la settimana economica. Dopo il via libera del cdm, la legge di bilancio sarà presentata e Bruxelles e comincerà il suo viaggio parlamentare. E per stabilire la direzione dei conti pubblici italiani non sarà indifferente il verdetto dell’agenzia di rating, atteso per venerdì sera. Attualmente Standard & Poor’s classifica il debito tricolore con tripla B e outlook negativo, appena due ‘notch’ sopra il livello junk.

Dopo i declassamenti di Francia, che ha perso la tripla A di Dbrs, e Gran Bretagna, retrocessa ad Aa3 da Moody’s, il timore di una bocciatura si è fatto più concreto. Quella sorta di moratoria sui giudizi concessa a primavera scorsa sembra essere arrivata a termine. E i conti pubblici si sono nel frattempo profondamente deteriorati per finanziare le misure messe in campo dai governi contro la crisi scatenata dalla pandemia di coronavirus.
Gli investitori sono comunque rimasti finora tranquilli, grazie allo scudo della Bce sui titoli di Stato e al varo del Recovery Fund europeo per affrontare la crisi scatenata dal coronavirus. A testimoniarlo c’è l’andamento dello spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi sul mercato secondario, sceso a livelli che non si vedevano da oltre due anni con i rendimenti al minimo storico. Anche l’asta di medio e lungo termine è andata bene, con i tassi sui triennali precipitati per la prima volta sotto zero.

Lunedì si apre con l’intervento della presidente della Bce, Christine Lagarde al Congresso delle Regioni di Francia a Parigi. La Lagarde reduce da una tavola rotonda domenica nell’ambito dagli incontri annuali dell’Fmi-Banca mondiale, farà anche il discorso di apertura preregistrato alla Conferenza online della Bce sulla politica monetaria. Tra i macro in agenda pil, produzione industriale, tasso di disoccupazione cinese e dagli Usa il bilancio del budget federale.

Martedì sono in calendario il bollettino Bce, la bilancia dei pagamenti mensile dell’area dell’euro e il rendiconto finanziario consolidato dell’eurosistema. Attenzione poi all’indice tedesco dei prezzi di produzione. Mentre dagli Stati Uniti sono previsti i dati su concessioni edilizie, permessi costruzioni, apertura di nuovi cantiere e scorte settimanali di petrolio. Mercoledì ancora la Lagarde che prende parte ad un evento Bce con le organizzazioni della società civile europea.

Tra i dati previsti l’indice dei prezzi al consumo e gli ordini industriali in Gran Bretagna. Dagli Usa il Beige book. Giovedì è la volta delle vendite al dettaglio nel Regno Unito ma anche del rapporto della GfK sul clima fra i consumatori tedeschi. Dagli Stati Uniti le vendite di abitazioni esistenti. In chiusura di settimana, oltre all’atteso giudizio di S&P, sull’Italia, il calendario prevede l’indice generale dei prezzi al consumo in Giappone, le vendite al dettaglio nel Regno Unito e, soprattutto, il pmi manifatturiero francese, tedesco e a livello d’eurozona. E sempre dalla Germania l’indice Ifo sulla fiducia delle aziende. Dagli Usa, invece, l’indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero, il Markit Pmi composito e il bilancio del budget federale.

Ecco gli appuntamenti nell’agenda Agi

LUNEDI’ 19 OTTOBRE
– Ania: assemblea annuale. Partecipano, tra gli altri, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte; il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli; il presidente dell’Ivass e direttore generale della Banca d’Italia, Daniele Franco.
– Confindustria: evento “Traiettorie” organizzato da Confindustria Verona. Partecipa il presidente della confederazione degli industriali, Carlo Bonomi.
– Cina: Pil III trimestre.
– Giappone: bilancia commerciale a settembre.
– Bce: la presidente Christine Lagarde partecipa al sedicesimo congresso Regions de France.
– Fed: il presidente Jerome Powell interviene a un panel dell’Fmi sui pagamenti digitali.

MARTEDI’ 20 OTTOBRE
– Ania: assemblea pubblica. Partecipano, tra gli altri, la ministra della Pa, Fabiana Dadone; la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli; il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.
– Mef: incontro online sulla gestione del debito pubblico.
Partecipano il direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera, e il direttore del Debito pubblico, Davide Iacovoni.
– Energia: online energy talk della Rcs academy. Partecipano, tra gli altri, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli: l’ad di Eni, Claudio Descalzi, l’ad di Enel, Francesco Starace: l’ad di Snam, Marco Alverà; l’ad di Italgas, Paolo Gallo; l’ad di A2a, Renato Mazzoncini; l’ad di Acea, Giuseppe Gola.
– Istat: produzione nelle costruzione.
– Inca Cgil: celebrazione 75esimo anniversario, con il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico e il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.
– Usa: licenze edilizie a settembre.

MERCOLEDI’ 21 OTTOBRE
– Abi: comitato esecutivo. Partecipa il ministro delle politiche Ue, Vincenzo Amendola.
– Filt Cgil: inizitiva per i 40 anni. Partecipano, tra gli altri, la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, e il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.
– Bce: la presidente Christine Lagarde e il capo economista, Philip Lane, partecipano a “Ecb listens”.
– Usa: scorte petrolifere.
– Fed: Beige Book.

GIOVEDI’ 22 OTTOBRE
– Bankitalia: organizza con l’Università Bocconi – Baffi Carefin la seconda edizione della conferenza biennale su “Stabilità Finanziaria e Regolamentazione”. Apre i lavori il governatore Ignazio Visco.
– Istat: conti economici delle imprese (2018).
– Istat: notifica dell’indebitamento e del debito (2016-2019).
– Usa: richieste sussidi di disoccupazione settimanali.
– Usa: vendite case esistenti.
– Germania: fiducia dei consumatori a novembre.
– Francia: fiducia delle imprese a novembre.

VENERDI’ 23 OTTOBRE
– S&P: giudizio sul rating di Italia e Gran Bretagna.
– Indice Pmi: Francia, Germania, Eurozona, Gb, Usa.
– Germania: indice Ifo sulla fiducia delle imprese a ottobre.

SABATO 24 OTTOBRE
– Cna: assemblea nazionale della Cna in digitale.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: