fbpx


(ANSA) – TORINO, 01 FEB – In Italia a gennaio sono state
immatricolate 134.001 auto, il 14,03% in meno dello stesso mese
del 2020. Lo rende noto il ministero dei Trasporti. Stellantis,
il gruppo nato a inizio anno dalla fusione di Fca e Psa, ha
immatricolato nello stesso mese in Italia 52.542 auto, il 21,7%
in meno dello stesso mese del 2019 quando ancora le due società
erano separate. La quota è pari al 39,2% a fronte del 43,1%.
   
Le immatricolazioni di Fca sono 30.660, in calo del 23,2%
(quota dal 25,6 al 22,9%). Quelle di Psa 21.882, il 19,6% in
meno (quota dal 17,5 al 16,3%).
   
“Nel mese di gennaio la pandemia morde il mercato dell’auto
in tutta Europa con cali che, secondo le prime indicazioni, sono
molto pesanti. In Italia però ci sono stati due giorni lavorati
in meno: a parità di giorni lavorati il calo è del 4,97%. Un
risultato che, al di là del segno meno, è indubbiamente
importante perché il confronto si fa con un livello ante-crisi
visto che la pandemia ha incominciato a penalizzare il mercato
dell’auto soltanto da marzo”, sottolinea il Centro Studi
Promotor che attribuisce il risultati positivo agli incentivi e,
in particolare, al pacchetto Beneamati che li ha introdotti
anche per le auto con alimentazione tradizionale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: