fbpx


Il bonus di energia elettrica nasce come strategia di supporto economico per nuclei familiari numerosi e con un reddito modesto. Introdotto con il DM 28/12/2007, il bonus elettrico è stato reso esecutivo a gennaio 2018 dall’Autorità per l‘Energia con il supporto dei Comuni. Fino allo scorso anno la soglia di reddito Isee era stata portata da 7.500 a 8.107, 5 euro e lo sconto applicato era lievitato dal 20 al 30%.

Bonus elettricità 2020

Il bonus elettricità previsto dalla Legge di Bilancio 2020 ha ulteriormente elevato la soglia di reddito Isee che ha raggiunto 8.256 euro. Il bonus può essere richiesto dalle famiglie numerose e con un reddito basso e comporta una riduzione della spesa per l’energia elettrica. La manovra finanziaria del 2020 ha inteso estendere la fruizione del bonus ai soggetti affetti da grave disagio fisico. Si intende per disagio fisico qualunque problema di salute che implichi il ricorso obbligato a macchinari elettromedicali che garantiscano il mantenimento delle condizioni vitali.

Modulo domanda

Per richiedere il bonus è necessario compilare un’apposita domanda che il richiedente può scaricare dal portale del Ministero per lo Sviluppo economico. In alternativa si può recuperare il modulo dall’AEEG o direttamente dal proprio Comune di residenza.

Alla modulistica deve fare seguito la presentazione del modello ISEE 2020 e una copia di un documento di riconoscimento. I requisiti per l’applicazione del Bonus elettricità richiedono al cliente di essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica. Che la potenza impegnata ammonti a 3 kW per un numero di familiari pari a 4, a 4,5 Kw per più di 3 componenti familiari. Nel caso di utenti con grave disagio fisico è necessario che gli stessi siano inclusi nella lista di quanti beneficiano di forniture non interrompibili.

Si dovrà pertanto produrre comunicazione che attesti l’inclusione del proprio nominativo nel Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico (PESSE). In casi accertati di utilizzo di apparecchiature per la conservazione della vita vale il tacito rinnovo del bonus senza soluzione di continuità. Due mesi dopo la presentazione della domanda il bonus elettricità comparirà già in bolletta, mentre la riduzione dell’importo nei successivi 12 mesi.

Approfondimento

Energia e mercato libero



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: