fbpx


(ANSA) – MILANO, 22 SET – Tengono il passo le principali
borse europee con gli indici Usa contrastati (Dow Jones -0,1% e
Nasdaq +0,2%). Milano (Ftse Mib + 1,25%) si mantiene a distanza
da Francoforte (+0,96%), Londra (+0,9%), Parigi (+0,4%) e
Madrid, invariata. In ulteriore calo lo spread tra Btp e Bund,
sceso a quota 139 punti, come a metà agosto, all’indomani dei
risultati definitivi del referendum e delle elezioni
amministrative.
   
Prevale tra gli investitori la voglia di rimbalzo dopo i
crolli della vigilia per l’avanzare della seconda ondata di
pandemia, a cominciare dal prezzo del greggio (Wti +0,46% a 39,5
dollari). In luce Bp (+3,5%), Shell (+3,4%), Eni (+2,4%) e
Total (+1,7%). Acquisti anche sul comparto auto da Fca (+3,5%),
a Peugeot (+3,%) e Renault (+3,1%), in vantaggio rispetto agli
altri costruttori in caso di inasprimento delle norme
antinquinamento da parte dell’Ue. Rimbalzo dei bancari Standard
Chartered (+3%) ed Hsbc (+1%) dopo il crollo della vigilia per
le accuse di riciclaggio di denaro. In gran forma in Piazza
Affari Banco Bpm (+2,8%), che lascerebbe campo libero a
Unicredit (-1,23%) per subentrare al Tesoro in Mps (+5,66%) al
posto del Tesoro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: