fbpx


(ANSA) – MILANO, 05 GIU – Piazza Affari in gran spolvero dopo
la decisione della Bce di aumentare di 600 miliardi di euro la
potenza di fuoco del Pepp. L’indice Ftse Mib sale del 2% e si
riporta sopra i 20 mila punti per la prima volta dalla
drammatica seduta del 9 marzo, quando perse l’11% in scia alla
decisione di ‘chiudere’ il Paese. Trainano il listino Fca
(+4,6%), in vista della concessione del maxi-prestito da 6,3
miliardi garantito dallo Stato, e le banche, che beneficiano
del calo dello spread, che scende ancora a 171 punti. Banco Bpm
sale del 4,4%, Unicredit del 4%, Bper e Intesa del 3,8%, Ubi del
3,4%. Acquisti anche su Cnh Industrial (+4,2%), Leonardo ed Exor
(+3,4%). Bene anche Mediobanca (+3,1%) e Generali (+2,2%), con
il governo che monitora le mosse di Del Vecchio. Fuori dal Ftse
Mib volano Immsi (+39%), Ascopiave (+36%), entrambe sospese al
rialzo, e Banca Profilo (+12,5%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: