fbpx


E’ stato un inizio settimana diverso, un inizio settimana che ha visto il ritorno della propensione al rischio. Certo, dopo il sell-off dei giorni scorsi è difficile pensare, almeno al momento, a una decisa ripresa del sentiment. Ma dati PMI relativi a gennaio decisamente incoraggianti evidentemente hanno innescato un ritorno agli asset più rischiosi.

Almeno per un giorno gli operatori sembrano aver messo da parte le paure del Coronavirus, ma il tema è dominante e qualsiasi notizia peggiorativa potrebbe nuovamente cambiare le carte in tavola. Nelle ultime settimane, se andiamo a guardare I grafici, ci sono stati due o tre piccoli rally ma si sono arrestati rapidamente. Il virus si sta diffondendo a percentuali a doppia cifra ogni giorno (in termini di numero di casi e di decessi confermati), e giungono notizie dei primi morti anche al di fuori della Cina (nelle Filippine e a Hong Kong).

Per il momento prendiamo atto del rimbalzo sui rendimenti obbligazionari e del conseguente spostamento della liquidità. Lo yen sta perdendo quota e il trend rialzista sull’oro sembra traballare. Anche l’azionario sta mostrando segnali di ripresa. Ma lo ripetiamo, alla luce di quanto accaduto recentemente bisogno prestare molta attenzione nel catapultarsi in direzione del rischio. Forse occorrerà dare un’occhiata più attenta agli indicatori del mondo reale, come il prezzo del petrolio piuttosto che del .

Per ora, il rimbalzo del prezzo del petrolio sembra molto incerto, quindi è bene mantenere una certa prudenza. Nel frattempo la Reserve Bank of Australia mantenuto i tassi di interesse a + 0,75% (nessuna variazione prevista), sebbene nei prossimi mesi sia ancora presente la prospettiva di un taglio. Ovviamente il Dollaro Australiano ha reagito positivamente, mentre lo stesso non si può dire della Sterlina dopo che le notizie riguardanti il possibile accordo commerciale post-Brexit non sembrano incoraggianti. La posizione del Primo Ministro britannico Johnson, in tal senso, ha favorito le forti vendite della valuta di riferimento.

Concludiamo dicendovi che oggi, sul fronte macro economico, sarà una giornata tutto sommato tranquilla.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: