fbpx


Non c’è gioia più grande di coltivare con passione un interesse. Tra i tanti hobby a cui maggiormente si stanno avvicinando gli italiani, svetta il giardinaggio. Moltissime persone, per riavvicinarsi alla natura scelgono questo passatempo divertente e rilassante. Avere il pollice verde significa anche tenere conto della sostenibilità delle coltivazioni e cercare di ridurre l’impatto ambientale il più possibile. Negli anni, la lotta degli scienziati per la riduzione dei pesticidi e dei fitosanitari si è fatta sempre più dura. Tutte le pratiche agronomiche sono legiferate a livello ministeriale dal Mipaaf. Questo organo monitora tutte procedure riguardanti le politiche agricole, alimentari e forestali.

Il primo nemico da contrastare per chi si cimenta per la prima volta nella realizzazione di un orto, è il contenimento delle erbacce. Queste piante infestanti, chiamate anche malerbe, sono il primo fattore che danneggia le coltivazioni. Esse sottraggono preziosi nutrimenti al terreno e limitano la crescita rigogliosa di ciò che viene messo a dimora nel terreno.

Esistono moltissime indicazioni su come eliminare le erbacce dall’orto in modo naturale. Seguendo alla lettera questi consigli si potrà sensibilmente semplificare il lavoro aumentando il divertimento.

Il piro-diserbo

L’acido acetico contenuto nell’aceto è in grado di far scaturire una reazione chimica potentissima, alla base del piro-diserbo. Attraverso una sorta di bruciatore, sarà possibile essiccare all’istante le fastidiose erbe. Si tratta di un metodo astuto, efficace e veloce per eliminare in brevissimo tempo ogni pianta infestante.

La “falsa semina”

Ingannare la natura a volte è possibile, ecco a voi il metodo della “falsa semina”. Al posto di piantare subito quello che si desidera, occorre pazientare un po’. Occorre bagnare il terreno e coprirlo con teli di plastica, meglio se biodegradabile. Si creeranno, così, le condizioni favorevoli alla crescita delle erbacce. Una volta scoperto il telo basterà falciare le piante che si sono formate, iniziando sul pulito la nuova coltivazione.

La pacciamatura

Per ridurre il problema una volta per tutte, occorre ricoprire il terreno con un telo pacciamante. Solitamente di colore nero, questo involucro non permetterà ai semi delle erbe di nascere e ridurrà il problema alla radice. Il metodo è efficace al 99%, nei restanti casi un po’ di sano olio di gomito permetterà di completare il lavoro.

Ecco come eliminare le erbacce dall’orto in modo naturale.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: