fbpx


(Teleborsa) – Da oggi tutta Italia è in lockdown. Tutta Italia infatti si trova in zona rossa come previsto dall’ultimo DPCM varato dal governo con le norme anti-Covid per il periodo di Natale. La zona rossa resterà in vigore fino al 27 dicembre.

La stretta del periodo natalizio, ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, potrebbe permetterci di affrontare gennaio “dosando le misure solo dove necessario tra zona gialla, arancione e rossa”. Da oggi a domenica quindi negozi e ristoranti chiusi, aperti invece supermercati e farmacie.

Ieri, intanto, è stata superata la soglia delle 70mila vittime da Covid da inizio pandemia in Italia. In leggera risalita l’indice di trasmissibilità Rt nazionale a 0,90 in questa settimana (la scorsa settimana si era attestato a 0,86) secondo la bozza elaborata dall’Istituto Superiore di Sanità relativa al monitoraggio dei dati sui contagi.

Cinque le Regioni (Liguria, Marche, Puglia, Umbria e Veneto) classificate a rischio Alto, 12 quelle a rischio Moderato, di cui 4 (Emilia-Romagna, Molise, PA Trento e Valle d’Aosta) sono a elevata probabilità di progredire a rischio alto nel prossimo mese nel caso si mantenga invariata l’attuale trasmissibilità. A rischio Basso solo quattro Regioni. Si monitora con particolare attenzione la situazione del Veneto che per la terza settimana consecutiva a rischio alto con una incidenza estremamente elevata. Il valore più basso di Rt è registrato invece in Campania a 0,65.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: