fbpx


Il Credem sale sul podio delle banche europee giudicate meno rischiose dalla BCE,. A conclusione dell’esame Srep 2019, infatti,  ha chiesto meno capitale aggiuntivo. All’istituto emiliano è stato chiesto infatti di aumentare il Cet1 ratio (il capitale di miglior qualità) dell’1%: solo per una banca francese la richiesta è stata più bassa.

Con questo risultato il Credem è la banca italiana più solida, a seguire troviamo Mediobanca (1,25%), Intesa Sanpaolo (1,5%) e Unicredit (1,75). Mentre tra i fanalini di coda, che hanno quindi incassato le richieste di Cet 1 aggiuntivo più alte, ci sono Mps (3%) e Banca Popolare di Sondrio (3%).

Dal punto di vista della valutazione il titolo bancario oscilla tra la sopravvalutazione e la sottovalutazione. Secondo il consenso degli analisti, infatti, Credem risulta essere sottovalutato del 25%, mentre anche nello scenario più pessimistico la sottovalutazione rimane al 15%. Tuttavia non possiamo non notare come l’indicazione media degli analisti non sia comprare, ma HOLD.

Passando al fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, il titolo risulta essere sopravvalutato di circa il 15%.

Il punto debole di Credem è la crescita futura. Come già discusso in un precedente articolo (I peggiori titoli azionari per valore per il 2020: chi vendere?), infatti, la banca si colloca agli ultimi posti della classifica degli istituti bancari con le peggiori prospettive di crescita.

Per la scheda completa sul titolo Credem clicca qui.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Credem

Il titolo Credem (MIL:CE) ha chiuso la seduta del 31 gennaio in ribasso del 2,96% rispetto alla seduta precedente a quota 4,755€.

La proiezione in corso sul time frame settimanale è ribassista  e l’ultima chiusura settimanale ha accelerato verso il II° obiettivo di prezzo in area 4,5908€. Questo livello potrebbe costituire una buona opportunità di acquisto, purché si applichi uno stop nel caso di chiusure settimanali inferiori a 4,5908€. La massima estensione del ribasso in corso si trova in area 4,1145€ (III° obiettivo di prezzo).

I rialzisti potrebbero risollevare la testa solo nel caso di chiusure settimanali superiori a 5,0652€

credem

Credem: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: