fbpx


La vicenda giudiziaria relativa all’argomento che tratteremo, si è concretamente aperta innanzi al Tribunale di Roma. Con essa, è insorto il quesito generale:” è possibile chiedere il risarcimento al Governo per danni da Covid 19? Ebbene, l’azione processuale è stata intrapresa da 500 famiglie, vittime del Covid ed ha come controparte la Presidenza del Consiglio, il Ministero della Salute e la Regione Lombardia. Oggetto della contestazione è rappresentato dalle presunte gravi omissioni che sarebbero state poste in essere nella gestione della pandemia.

L’azione civile di risarcimento ha seguito le diverse denunce penali già presentate presso la Procura  di Bergamo, sempre a causa delle morti da Covid. Vediamo, a questo punto, su cosa verterebbe la causa. Come anticipato, ad essere denunciate sono:

le gravi omissioni manifestate durante la gestione della crisi, l’assunta impreparazione iniziale, nonché il ritardo con cui è stato dichiarato lo stato d’emergenza. In taluni casi, poi, si è rilevato che le autorità territoriali e la centrale, non abbiano osservato il parere del Comitato Tecnico Scientifico. Atteggiamenti che avrebbero provocato danni ingiusti ai familiari delle 112 vittime.

Chi ha intrapreso l’azione giudiziaria e per quale somma

I promotori dell’azione innanzi al Tribunale di Roma sono state famiglie provenienti dalle zone più colpite dal virus. Esse sono  Bergamo, Brescia, Milano, Monza e Brianza, Como, Varese, Cremona e Lodi ma anche appartenenti ad altre parti di Italia. Essi chiedono giustizia per le vittime del Covid, qualora si riuscisse ad accertare che le morti si sarebbero potute evitare a mezzo di azioni politiche mirate e più efficaci. In previsione, ciascuna richiesta di indennizzo per singola persona, dovrebbe aggirarsi tra i 120mila fino a 310mila euro. Sicchè, complessivamente, gli indennizzi dovrebbero arrivare a 100 milioni di euro, per famiglia. A supportare l’iniziativa è il Comitato “Noi Denunceremo”, che fornirà un supporto specialistico agli istanti. Lo scopo ultimo del Comitato, però, è principalmente, l’accertamento della verità più che l’ottenimento dei risarcimenti.

Quindi, alla domanda: se sia possibile  chiedere il risarcimento al Governo per danni da Covid 19, bisogna rispondere basandoci su ciò che succederà nel giudizio intrapreso. Certamente, la possibilità di provare siffatte gradi responsabilità dipenderà dalla documentazione che sarà prodotta in giudizio, non essendo affatto agevole dimostrare che sarebbe potuta andare diversamente. A tal uopo, occorrerà, infatti, la prova di errori mastodontici ed evitabili, considerato anche l’andamento mondiale nella gestione della pandemia, le conoscenze a disposizione e le azioni delle singole autorità. Queste ultime, infatti, potrebbero aver mostrato delle differenze nella condotta, dando luogo alla necessità di differenziazione delle posizioni tra i convenuti. Bisognerà, pertanto, tenersi aggiornati e seguire gli sviluppi della vicenda.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: