fbpx


Co-presidente di JPMorgan: è probabile che entreremo in Bitcoin ‘in futuro’

Daniel Pinto, co-presidente della grande banca d’investimento statunitense JPMorgan Chase, ritiene inevitabile un ingresso nel mondo di .

Venerdì, il dirigente ha svelato alla CNBC che la decisione di JPMorgan di introdurre servizi legati Bitcoin dipenderà dalla domanda dei clienti. Anche se la domanda attuale non è abbastanza forte, Pinto è fiducioso che potrebbe crescere ulteriormente:

“Se col tempo si svilupperà una classe di asset che viene utilizzata da diversi gestori e investitori, dovremo essere coinvolti. […] La domanda non è ancora sufficientemente forte, ma sono sicuro che lo sarà ad un certo punto.”

Le ultime osservazioni di Pinto seguono alcuni segnali rialzisti che da un po’ circolano nell’ambiente di JPMorgan. Durante una call interna su Zoom, a gennaio, il Global Markets Head della società, Troy Rohrbaugh, ha ammesso che i dipendenti della banca stavano chiedendo sempre di più sui piani della società per Bitcoin. Pinto, secondo fonti familiari con la questione, avrebbe sostenuto di essere di mentalità aperta su BTC.

Leggi il testo completo su Cointelegraph

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA