fbpx


Nel periodo gennaio-aprile 2020, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 123,73 miliardi di euro, segnando una riduzione di 5,65 miliardi di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-4,4%). Lo rende noto il ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) in un comunicato.

La variazione negativa, spiega il Mef, riflette le misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria. La sensibile diminuzione di gettito, già riscontrata nel mese di marzo (-7,3%), si è accentuata ad aprile (-22,1%) per gli effetti del Decreto legge 17 marzo 2020, che ha disposto il rinvio dei versamenti tributari e contributivi per i soggetti esercenti attività di impresa, arte o professione, fiscalmente domiciliati nelle zone colpite dall’emergenza.

Più nel dettaglio, le imposte indirette hanno fatto segnare complessivamente una variazione negativa pari a -36,3% imputabile principalmente al risultato dell’Iva sugli scambi interni (-2.941 milioni), dovuto sia al complessivo peggioramento congiunturale, sia al rinvio dei versamenti Iva per i soggetti, fiscalmente domiciliati nelle zone colpite dall’emergenza, con ricavi e compensi non superiori a due milioni.





Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: