fbpx


Il confine della propria identità è stato da sempre qualcosa di molto labile ed incerto. Lo stesso Pirandello, nel celebre romanzo Uno, nessuno e centomila ricorda che: “la realtà d’oggi è destinata a scoprire l’illusione domani”. Ed è proprio di un’illusione che vogliamo parlare. Dell’illusione che si crea quando, ad esempio, pensiamo di scrivere a qualcuno su un social ed invece dietro quel profilo si cela un’identità nascosta. Le false identità sono un reato grave ed oggi si contano centinaia di casi al giorno solo in Italia. La Polizia Postale è sempre al lavoro per scoprire i truffatori che si presentano sotto mentite spoglie al danno del loro interlocutore. In vista di una maggiore protezione della privacy, le conseguenze per i malfattori diventano sempre più severe.

Falsa identità: di che reato stiamo parlando?

La nuova era digitale impone costanti mutamenti e riadattamenti alla legge. È questo il caso del reato di sostituzione della persona, o falsa identità, previsto dall’Art. 494 del Codice penale. Il suddetto reato, era stato inserito nel codice quando ancora i social network erano una realtà impensabile nella sfera relazionale. Difatti, il reato di sostituzione della persona nasceva inizialmente per tutti coloro che commettevano illecito in casi di matrimoni per procura. Oggi lo scenario è completamente cambiato e molte persone incorrono in questo reato a causa del cattivo uso dei social network. Sfortunatamente, assistiamo spesso a casi di pedopornografia in cui si adescano bambini e giovanissimi fingendosi altro da sé. Oppure, casi in cui ex coniugi sono stati trascinati in tribunale per aver mentito sul proprio status sui social. Questi sono solo alcuni degli esempi in cui le false identità vengono usate e abusate da migliaia di utenti.

Come difendersi dai malfattori

Per combattere questo fenomeno dilagante, la legge sta inasprendo la pena legata al reato di falsa identità per tutti coloro che si macchiano di questo illecito. Si punta a difendere la fede pubblica come bene giuridico. Come difendersi da questi reati? La sostituzione di persona è perseguibile d’ufficio o dietro denuncia sporta dalla vittima. La condotta del reo, oltre ad offendere il singolo, offende anche la fede pubblica e la pluralità indistinta degli utenti. Per questa ragione il reato viene perseguito dalla legge e vengono inflitte pene esemplari ai truffatori. Quando si è un social, la comunità degli utenti deve poter fare affidamento sulla lealtà delle identità con cui entra in contatto. Malgrado si tratti di un reato perseguibile è sempre consigliabile che coloro che ne sono vittime denuncino tempestivamente. Solo in questo modo si potranno arginare le cattive condotte.

Approfondimento

Attenti alle frode creditizie



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: