fbpx


Guadagnare con Ascopiave nelle prossime settimane sarebbe l’applicazione perfetta del detto “tra i due litiganti il terzo gode.

Nelle ultime settimane, infatti, si sta intensificando la sfida tra A2A e HERA per il controllo di Ascopiave, una società operante nel ricco Nord-Est del Paese e focalizzata sulla realizzazione e gestione di reti ed impianti per la distribuzione di gas metano e di impianti per la produzione e distribuzione di energia elettrica.

Nelle ultime settimane il gruppo HERA ha rilevato il 2,5% di Ascopiave, mentre A2A ha risposto annunciando di aver rilevato il 4,2 per cento di Ascopiave.

Perché questa sfida in corso e perché proprio su Ascopiave? La utility operante nel Nord-Est è controllata da un patto di sindacato di una cinquantina di comuni per lo più delle province di Treviso e Vicenza con il 51% del capitale, con il comune di Rovigo al 5%. “Il gruppo – come si legge nel sito – detiene concessioni e affidamenti diretti per la gestione dell’attività in 268 Comuni, fornendo il servizio a circa 775.000 utenti attraverso una rete di oltre 12.000 chilometri”. Un aspetto poi importante è la non contendibilità della società. il patto di sindacato, infatti, blinda ben oltre la metà delle azioni, e la liquidità sul mercato è solo il 33,3% del capitale sociale.

Da non trascurare che al momento c’è già una collaborazione in corso tra Ascopiave e HERA, per cui l’attacco di A2A sembra veramente senza speranza. Se ne capiscono le motivazioni (conquista del ricco mercato del nord est. Non solo delle famiglie, ma anche del ricco comparto di Pmi), ma sulla riuscita dell piano ci sono abbastanza dubbi.

Intanto questa conflittualità potrebbe favorire un ulteriore apprezzamento delle quotazioni e far guadagnare con Ascopiave chi ha puntato sul titolo.

Per la scheda tecnica di Ascopiave e gli articoli relativi clicca qui.

Analisi tecnica e previsionale sul titolo Ascopiave

Il titolo Ascopiave (MIL:ASC) ha chiuso la seduta del 6 febbraio in ribasso dell’1,64% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso sul titolo è rialzista, time frame settimanale, e ha già raggiunto il suo II° obiettivo di prezzo in area 4,5493€. Tale traguardo ha provocato un ritracciamento delle quotazioni la cui durata molto dipenderà dalla chiusura settimanale del 7 febbraio. Qualora, infatti, le quotazioni dovessero chiudere sotto area 4,5493€ potremmo assistere a un proseguimento del ribasso almeno fino in area 4,3668€.

In caso contrario il rialzo potrebbe proseguire fino al III° obiettivo di prezzo in area 5,0254€ (massima estensione). I ribassisti, invece, potrebbero prendere il controllo della tendenza con chiusure settimanali inferiori a 4,0753€ (I° obiettivo di prezzo).

ascopiave

Ascopiave: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: