fbpx


Con ogni probabilità il bottom su Piazza Affari è stato segnato e quindi è bene posizionarsi al rialzo. Considerando questo punto, quali sono i migliori titoli da comprare ora e vendere a dicembre?

Piazza Affari come anche tutti i mercati internazionali, hanno deciso di ignorare i pericoli dell’epidemia cinese e spostarsi verso un approccio ampiamente rialzista.

La view degli analisti

Ottimismo sui mercati promosso anche dalla view degli analisti. Il team di Robeco sottolinea i numerosi “fattori positivi per le azioni” che potrebbero controbilanciare le conseguenze sul lungo termine del coronavirus. Una dimostrazione di ciò arriva anche da quanto sta accadendo sul titolo Moncler (MIL:MONC). Attualmente il rappresentante del lusso a Piazza Affari scende di oltre il 2,8% ma questo non spaventa gli esperti di Mediobanca Securities.

Un titolo che festeggia oggi a Piazza Affari

Infatti, stando alle loro previsioni, la tempesta dovuta al coronavirus è un incidente destinato a risolversi. Quando?

Le stime per il 2020 elaborate da Mediobanca parlano di un calo nel primo trimestre del 2020 che riuscirà però ad invertirsi, riportando ad un recupero a doppia cifra già nel secondo semestre. Chi invece festeggia già oggi è Trevi. La notizia di alcune commesse da Usa e Norvegia per un totale di 86 milioni di dollari ha portato il titolo a volare a 2,9%.

I titoli migliori da comprare ora e vendere a dicembre

Dopo aver infranto la barriera dei 24.500 punti, adesso si guarda anche oltre. Quali possono essere i titoli migliori da comprare ora e vendere a dicembre? Come detto in altre occasioni proprio sulle pagine di Proiezionidiborsa, grafici e indicatori di trading suggeriscono Azimut come un possibile candidato per interessanti rialzi nei prossimi mesi. Lo stesso dicasi per Eni, FCA e Tenaris. In quest’ultimo caso, addirittura, si parla di titoli sottovalutati di circa il 50% dalle quotazioni registrate in questi giorni.

Wall Street

Chi invece vuole investire sul lungo periodo considerando un titolo con un profilo di rischio più alto può guardare, a Wall Street e a Bed Bath&Beyond. I cambi al vertice con l’arrivo del nuovo amministratore delegato Mark Tritton possono rappresentare un’incognita positiva. Infatti Tritton, già con Target, è riuscito a trasformare quello che era un business in difficoltà e trasformarlo in un nuovo competitor nel giro di qualche anno.



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: