fbpx


Cenone di Natale significa sia serate in famiglia, sia passare del tempo con dei parenti più anziani che possono risentire di più del freddo. Come riscaldare la casa per avere un cenone perfetto senza venir meno alle misure anti-Covid? Scopriamo insieme il trucco infallibile per avere un caldo pranzo di Natale rispettando le misure anti-Covid.

Come mantenere la casa calda

Premettiamo che alcuni consigli sono tanto comuni quanto sempre validi durante l’inverno.

Il primo è quello di ridurre il più possibile l’apertura delle finestre in casa in maniera da non disperdere il calore. Per questo motivo esistono degli accorgimenti di cui parleremo in seguito.

Il secondo è quello di spegnere il riscaldamento la notte e riaccenderlo al mattino. Questo può significare, da una parte, reinvestire nei caldi copertoni della nonna, dall’altra puntare su uno strumento ormai poco diffuso. Questo dispositivo era tanto comune nelle case dei nostri nonni quanto praticamente assente nelle nostre.

Parliamo, infatti, della sana e sempre utile borsa dell’acqua calda. Basterà, infatti, riempire questa borsa di acqua bollente prima di andare a dormire per essere sicuri di passare una bella nottata. Ma per quanto il trucco della borsa si possa sempre utilizzare in tempo di Covid-19, come fare invece con il dilemma delle finestre aperte anti-pandemia?

Casa calda e anti-Covid

Una delle indicazioni fornite dal Governo in materia di prevenzione dalla pandemia è quella di mantenere le finestre aperte durante gli assembramenti.

Ovviamente questo termine può ben designare il cenone di Natale, durante il quale si incontrano solitamente anche i parenti lontani. Come fare dunque?

Una delle soluzioni a cui si può ricorrere è tanto facile quanto scontata. Se, infatti, sarà necessario mantenere almeno due finestre aperte in maniera da creare un riciclo d’aria, non è una buona idea mantenere il riscaldamento accesso. I caloriferi si trovano, infatti, spesso proprio sotto le finestre e, in questo modo, tutto quanto il calore andrebbe a disperdersi immediatamente. Perché, quindi, non rispolverare le vecchie stufette?

Riuscire a piazzare le classiche stufette elettriche vicino agli invitati dovrebbe permettere di passare un buon Natale senza dover eliminare la misura del riciclo d’aria. Ovviamente, bisognerà stare attenti agli accumuli di elettricità che potrebbero far saltare la corrente. E alla distanza dalle persone a cui le stufette devono stare. Ma ormai ci siamo abituati a ben altro quest’anno e potremo sicuramente farcela.

Detto questo, abbiamo analizzato il trucco infallibile per avere un caldo pranzo di Natale rispettando le misure anti-Covid.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: