fbpx


Sono giorni che non si parla di altro. Con i tempi che corrono, l’idea di investire in una compagnia area tramite l’azionariato popolare fa sorgere più di un dubbio. Intanto però qualcosa in Sicilia pur si muove. L’idea parte dal profondo Sud con una motivazione di base: rendere la vita ai siciliani più semplice e soprattutto meno costosa, visto quanto accaduto nel periodo natalizio. I costi dei voli delle compagnie aree più note schizzati alle stelle e molti siciliani ad imprecare per i costi alti per rientrare a casa.

A fare da apripista a questa soluzione di compagnia aerea con azionariato popolare è Luigi Crispino che ha gettato le basi per la nascita di Aerolinee Siciliane SpA. Si vuole seguire il modello di successo di aziende come Volkswagen, Google (NASDAQ:GOOG) o Amazon (NASDAQ:AMZN). Ma sarà possibile in Italia?

Investire in una compagnia area: chi ci scommette?

Per ora le quote sono in mano a diversi soggetti non istituzionali e le adesioni sono di circa 600 tra persone ed aziende. E’ stato versato un capitale sociale di 400mila euro ma si è stabilito di poter arrivare fino a 10 milioni. C’è diffidenza rispetto al progetto ma anche interesse. Sono state stabilite tre modalità per entrare a far parte di Aerolinee Siciliane: soci individuali frazionari con un contribuito che va dai 400 ai 1900 euro e riuniti in cooperativa; soci individuali con partecipazione dai 2 mila ai 10 mila euro; soci imprese devono mettere dai 10 mila euro in su.

Quanti posti di lavoro?

Se tutto andrà per il verso giusto, intorno ad Aerolinee Siciliane potranno lavorare 800 persone in modo diretto e numeri più grandi, 2mila persone, allargando il raggio anche all’indotto.

Il primo volo

E’ intenzione di far decollare il primo volo il 14 giugno in direzione Milano. A regime la Sicilia sarà collegata settimanalmente a Roma, Bologna, Milano, Francoforte, Londra, Parigi, Tunisi e Malta. La nuova compagnia giallo rossa riscalda i motori e i cuore dei siciliani anche perché va oltre il classico low cost, prezzi ragionevoli e bagaglio a mano incluso e anche delle speciali tariffe sociali.

I programmi per il futuro

Entro cinque anni, la compagnia con la bandiera della Trinacria avrà una flotta di 12 aeromobili.



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: