fbpx


L’ esplosione rialzista odierna di ENI è direttamente collegata alla crisi in corso tra IRAN e USA. Il prezzo del petrolio, infatti, è in rialzo di circa il 3% e questo spinge al rialzo automaticamente anche i titoli del settore energetico.

È interessante notare come sul Ftse Mib i titoli legati in un modo o nell’altro al settore energetico sono al rialzo (Saipem, ENI, Tenaris). Così come Leonardo in quanto legato al settore degli armamenti (Leonardo è da comprare: i motivi che porteranno ad un rialzo del 50%) e altri titoli difensivi come Campari.

Ma torniamo a ENI. Fin dove potrà continuare l’ esplosione rialzista di oggi? A questa domanda può rispondere solo l’analisi grafica e previsionale di cui ci occuperemo in seguito.

Per approfondimenti sul titolo ENI clicca qui.

Le raccomandazioni su ENI degli analisti e la valutazione basata sui multipli di mercato

Gli analisti sono molto positivi su ENI. Il consenso medio, infatti, è Outperform con una prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione media del 16% circa. Anche gli scenari più estremi ci fanno capire come sia l’ottimismo a prevalere sul titolo petrolifero. Nello scenario più pessimistico, infatti, gli analisti vedono ENI sopravvalutata solo del 7% circa. Nello scenario più ottimistico, invece, la sottovalutazione del titolo è di circa il 50%. Per gli analisti, quindi, ENI è un titolo su cui puntare.

La prospettiva cambia se si considera la valutazione basata sui multipli degli utili. In questo caso, infatti, ENI quota a circa 20x gli utili, mentre il settore di riferimento è  a 10x.  Da questo punto di vista, quindi, il titolo è molto sopravvalutato.

Analisi grafica e previsionale

ENI (MIL:ENI) ha chiuso la seduta del 3 gennaio a  quota 14,106€ in rialzo dello 0,70% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso sul titolo è rialzista, ma nonostante il rialzo del 3 gennaio non è ancora riuscita a raggiungere e superare il I° obiettivo di prezzo in 14,1929€. I rialzisti, quindi, non devono ancora cantare vittoria. La tenuta della resistenza in chiusura di giornata, infatti, potrebbe favorire un ritracciamento delle quotazioni.

Una chiusura delle quotazioni, invece, superiore a 14,1929€ farebbe accelerare il rialzo verso il II° obiettivo di prezzo in area 15€. La massima estensione del rialzo in corso si trova in area 15,8€ (III° obiettivo di prezzo).

ENI

ENI: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: