fbpx


La chiusura del 16 gennaio potrebbe avere forti conseguenze negative sull’andamento del titolo azionario Ferrari. Le quotazioni, infatti, hanno chiuso sotto un importante supporto e potrebbero accelerare al ribasso.

Quali sono le cause della debolezza delle azioni del Cavallino Rampante?

Non ci sono ragioni evidenti per la debolezza di Ferrari durante le ultime sedute, se non i rumors che vedono la monoposto per il mondiale di F1 in ritardo di preparazione. Le attese per un ritorno del titolo iridato a Maranello sono enormi, manca da 13 anni, e il ritardo nella preparazione della vettura, il simulatore sarà disponibile solo a primavera inoltrata, suscita qualche preoccupazione.

A parte l’aspetto sportivo, per quel che riguarda l’aspetto societario le cose sono messe bene. I ricavi e gli utili, infatti, sono visti in crescita, anche se a un ritmo leggermente inferiore rispetto al settore di riferimento. La società restituisce margini elevati, sostenendo così la redditività del business. Inoltre rilascia solitamente risultati positivi superiori alle attese degli analisti.

Tra gli aspetti negativi troviamo l’eccessiva valutazione della società che in termini di multipli di utili è piuttosto elevata. Infatti, la società viene pagata 45,21 volte l’utile per azione stimato per l’anno in corso. Inoltre, La società non è tra le più generose per quanto riguarda il compenso degli azionisti. Il rendimento del dividendo pagato, infatti, è inferiore all’1%.

Gli articoli precedenti riguardanti il titolo Ferrari sono disponibili qui.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Ferrari

Le azioni Ferrari (MIL:RACE) hanno chiuso  la seduta del 16 gennaio in ribasso dello 0,061%,  a quota 154,25€, rispetto alla seduta precedente.

La proiezione rialzista in corso ha raggiunto il suo I° obiettivo di prezzo e questo ha provocato un rallentamento della spinta rialzista. Come si vede dal grafico, infatti, per il secondo giorni consecutivo le quotazioni hanno chiuso la giornata sotto l’importante supporto in area 155,489€. A questo punto o si assiste a un contro-break rialzista oppure si prende la strada del ribasso che verrebbe confermata da chiusure giornaliere inferiori a 149,63€.

ferrari

Ferrari: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: