fbpx


La mobilità sociale, una sfida di sostenibilità

ARTICOLO DA INVESTIRESOSTENIBILE.IT

Il settore dei trasporti è responsabile per un quarto delle emissioni di gas serra a livello mondiale, di cui l’80% riconducibile agli autoveicoli in circolazione sul pianeta. Per mitigare i cambiamenti climatici in corso e promuovere uno sviluppo locale e una mobilità sociale rispettosa dell’ambiente, è necessaria una mobilità sostenibile, un sistema ideale dei trasporti che permetta di ridurre l’impatto ambientale del settore, rendendo al contempo gli spostamenti più efficienti e veloci. Progetti articolati che hanno l’obiettivo di coniugare l’ecologia e l’ambiente con la qualità della vita delle persone. In particolare, nei prossimi 10-20 anni la mobilità potrebbe diventare più connessa, condivisa ed elettrica, grazie all’affermazione delle auto senza guidatore e alla diffusione della bike e del car sharing. Da un lato, dunque, diminuzione dei veicoli in circolazione; dall’altro, mobilità elettrica, che potrebbe portare a una riduzione di 2 milioni di barili/giorno nei consumi di tra il 2020 e il 2025.

CINQUE TEMATICHE PRINCIPALI

Sono cinque le tematiche principali che sostengono lo sviluppo di una mobilità più smart e sostenibile, a cominciare dalla riduzione dell’inquinamento atmosferico. L’Europa, in cui il settore dei trasporti determina circa un terzo del consumo totale di energia e un quinto delle emissioni di gas serra (a cui si aggiungono altre tipologie di emissioni responsabili dell’inquinamento atmosferico urbano), ha annunciato obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra che puntano ad una diminuzione del 60% delle emissioni dei trasporti entro il 2050, incentivando le nuove tecnologie e l’utilizzo dei sistemi più efficienti. In secondo luogo, emerge la riduzione dell’inquinamento acustico di cui sono largamente responsabili le infrastrutture per i trasporti per i livelli eccessivi di rumore nelle strade, nelle ferrovie e negli aeroporti. La terza tematica riguarda il contrasto al traffico congestionato: mobilità sostenibile significa anche incentivare i mezzi di trasporto pubblico, favorendo l’abbandono del mezzo privato. Meno mezzi privati significa, e siamo al quarto tema, combattere il consumo di suolo e il degrado del territorio. Negli anni, infatti, la crescita del sistema dei trasporti e la pianificazione territoriale sono cresciute in modo disordinato e disarticolato causando forti situazioni di degrado del paesaggio e incompatibilità con il territorio circostante. Infine, la mobilità sostenibile può generare anche minori costi ed efficienza: trasporti innovativi, integrati nel territorio e efficienti permettono ai cittadini di risparmiare tempo, ma anche di ridurre i costi, sia individuali che collettivi…

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA