fbpx


La spinta data dall’ultimo stimolo economico ha già finito il suo effetto?

La chiusura di ieri sera di Wall Street e dei mercati asiatici questa notte, dimostra che la spinta data ai mercati dalla firma messa, del presidente uscente Donald Trump sul pacchetto di aiuti per il coronavirus, si è affievolita

Le borse asiatiche hanno chiuso miste Tokyo -0,5% e Sydney -0,3% in perdita Hong Kong +1,6%, Seoul +1,9% e Shanghai +1% in guadagno.

Ieri l’S&P 500 ha perso lo 0,2%, e questo è venuto il giorno dopo che tutti e tre gli indici americani, Dow Jones, l’S&P 500 e Nasdaq avevano raggiunto i loro massimi storici dopo che l’ex presidente Donald Trump aveva firmato il pacchetto di aiuti economici da 900 miliardi di dollari.

A dire il vero Trump avrebbe voluto chiudere il suo mandato con un aiuto monstre di 2.000 $ per ogni cittadino americano.

Questo tentativo si è però arenato al Senato. Comunque, gli assegni da 600 $ ad ogni americano saranno consegnati insieme ad un pacchetto di aiuti, facendo diventare questo ultimo sforzo uno dei più grandi fatti quest’anno in soccorso all’economia americana dal governo degli Stati Uniti.

Ci sono voluti mesi di trattative per arrivare a questo ultimo aiuto, e solo quando sono arrivate nuove restrizioni alla circolazione e agli assembramenti per arginare la pandemia finalmente i politici hanno ceduto e hanno trovato l’accordo.

Quale è la mia opinione sugli ultimi accadimenti:

1. I mercati sono saliti a livelli altissimi.

2. La spinta data dagli ultimi aiuti forse non farà fare un nuovo rally al mercato, ma sicuramente sosterrà l’economia americana in attesa che l’aumento delle persone vaccinate possa permettere di tornare a svolgere le attività che l’attuale pandemia impedisce.

3. Certamente l’idea di Trump di arrivare a 2.000 $ ad americano avrebbe impressionato di più i mercati.

4. Ora quello che serve sono dati positivi sui consumi che tra poco cominceranno ad arrivare quello sarà il prossimo obiettivo per sostenere i mercati.

5. D’ora in avanti non possiamo aspettarci più niente da parte di banchieri e politici.

Prevedo volumi leggeri questa settimana per la vacanza della maggior parte degli operatori, il che potrebbe portare a volatilità sul mercato.

Movimenti tecnici dell’ultima sessione di contrattazioni

L’S&P 500 è sceso di 8,32 punti a 3.727,04.

Il Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,2%, a 30.335,67.

Il Nasdaq Comppsite è sceso dello 0,4%, a 12.850,22.

Rimangono due giorni di trading nel 2020.

L’S&P 500 è salito del 15,4% quest’anno, mentre il Nasdaq è salito del 43,2%.

2 settori su 11 settori dell’S&P 500 hanno chiuso positivo, il migliore è stato il Farmaceutico/Sanitario.

L’immobiliare il peggiore

· Intel Corp ha fatto un balzo del 4,28% dopo che la Reuters ha riferito che il fondo speculativo attivista Third Point LLC sta spingendo il produttore di chip a esplorare opzioni strategiche, compresa la possibilità di rimanere un produttore di dispositivi integrati.

· Le azioni Boeing hanno perso parte dei rialzi precedenti e sono scese dello 0,21% dopo la notizia che il suo aereo 737 MAX ha ripreso i voli passeggeri negli Stati Uniti per la prima volta dopo che un divieto di sicurezza di 20 mesi che finalmente è stato revocato il mese scorso.

· la società proprietaria del social Snapchat, Snap Inc, è salita del 5,02% dopo che Goldman Sachs ha aumentato il suo obiettivo di prezzo sulle azioni in base alle prospettive di crescita dei ricavi.

“Continua quello che abbiamo visto finora una grande differenza tra dove sono arrivati i mercati finanziari e dove si trova oggi l’economia reale”



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: