fbpx


Ci lamentiamo delle continue tasse, ma se poi non va bene per l’economia dell’Italia non è sempre colpa della politica che per mettere una “pezza” alle manchevolezze dei connazionali deve fare i salti mortali. Da uno studio dell’Ufficio studi della CGIA, l’evasione tra Imu-Tasi, Tari e il mancato pagamento delle bollette dell’acqua, si arriva a 7,6 miliardi all’anno. Con queste entrate in meno a soffrire sono i Comuni, le aziende che gestiscono il processo dei rifiuti e quelle idriche.

Non stiamo parlando di poco, anzi se tutti facessero il proprio compito di pagare, forse pagheremmo tutti in meno. L’Italia anche nell’evasione si presenta spaccata in due: al Sud l’evasione è del 40% mentre al Centro e al Nord siamo sul 30%.

I sindaci veri maghi

Con una evasione cosi importante, normative che non permettono di aumentare i tributi locali, taglio dei trasferimenti dello Stato, i sindaci per far quadrare i conti dei bilanci comunali si sono vestiti da maghi. Se da una parte non potevano incamerare, ci sono riusciti con l’aumento delle tariffe locali.

Tasse e tariffe locali, cosa sono

Parliamo di rette degli asili, costi degli scuolabus, mense scolastiche, biglietti dei bus, bollette idriche, costi per effettuare lavori edilizi, tumulazioni ecc.

Se passa la normativa in legge di bilancio

Nella riforma della riscossione degli enti locali c’è una norma che aiuta le amministrazioni locali a recuperare soldi da chi non paga le tasse. Tenendo accertamento e ingiunzione il comune può passare all’esecuzione forzata, avendo tutti gli elementi di titolo idoneo necessari al pignoramento del conto corrente o del quinto dello stipendio.

Campioni di evasione e cittadini virtuosi

In Calabria l’evasione raggiunge il 43,2%, segue la Campania con il 38,5% poco sopra la Sicilia 36,6%. I cittadini virtuosi sono in Piemonte, Lombardia, Liguria e Emilia Romagna.

Pressione fiscale in Italia

In Italia la pressione fiscale è al 42,1%. C’è chi paga più di noi ma ha servizi migliori. La pressione fiscale ufficiale si calcola tra le entrate fiscali ed il Pil prodotto in un anno. Ma se al Pil togliamo il sommerso ecco che l’aumento della pressione fiscale lievita ancora di più.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: