fbpx



1/2
Mentre il piano di Dublino prevedeva “scappatoie che permettono ai migranti di fuggire e andare a chiedere asilo nello Stato di loro scelta”, il nuovo piano su migrazioni e asilo presentato dalla Commissione Ue “introduce modifiche che consentono una distribuzione più giusta della responsabilità”,alleggerendo così i Paesi di 1° ingresso.Così la commissaria Johansson.
Il vicepresidente Schinas però avverte che gli Stati Ue non accetteranno mai i ricollocamenti obbligatori chiesti da Roma, ma solo rimpatri sponsorizzati.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: