fbpx


Il 2020 verrà ricordato come l’anno in cui le quotazioni del petrolio hanno raggiunto valori negativi. Da quei minimi, però, è iniziata una risalita che lo ha riportato in area 50 dollari. Tuttavia, nel 2021 il petrolio potrebbe superare la soglia degli 80 dollari e lanciarsi verso i massimi storici.

Che la salute del petrolio sia buona si evince anche dai dati macro che sono circolati nelle ultime settimane. In particolare, i dati sulle scorte sono stati migliori delle previsioni degli analisti.

Analisi grafica e previsionale sul petrolio

Il petrolio  (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 31 dicembre a quota 48,52  dollari in rialzo dello 0,25% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è chiusa con un ribasso dello 0,6% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

Come si vede dai grafici riportati qui di seguito,  la chiusura di dicembre è stata molto importante per il lungo periodo. Se da un lato, infatti, le quotazioni si sono avvicinate sempre più al II obiettivo di prezzo sul mensile in area 53,54 dollari, dall’altro sul trimestrale è stata rotta al rialzo la fortissima resistenza in area 46 dollari (I obiettivo di prezzo) aprendo le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 84,8 dollari.

Quindi, nel 2021 il petrolio potrebbe superare la soglia degli 80 dollari e lanciarsi verso i massimi storici, ma non bisogna trascurare la resistenza in area 53,54 dollari in chiusura mensile.

Lo scenario più probabile, quindi, è che il rialzo continui indisturbato fino in area 53,54 dollari dove dovremmo assistere a qualche presa di beneficio prima della ripartenza verso area 80 dollari.

Solo una chiusura mensile inferiore a 40 dollari metterebbe in crisi lo scenario rialzista.

Time frame mensile

petrolio

Petrolio: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame trimestrale

petrolio

Petrolio: proiezione rialzista in corso sul time frame trimestrale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Il 2021 sarà l’anno del riscatto per il titolo ENI?



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: