fbpx


Nozze di lusso tra Louis Vuitton e Tiffany

Dopo il passo indietro di Lmvh e la causa legale del brand statunitense, le due parti hanno rinegoziato l’accordo. Arnault pagherà 131,5 dollari per azione

Dopo una lunga litigata, Lmvh e Tiffany si dicono finalmente “Sì”. Gli azionisti del celebre brand di gioielli hanno dato il via libera all’acquisizione da parte del gruppo di proprietà di Bernard Arnault per 131,5 dollari per azione, pari a una cifra totale di 15,96 miliardi di dollari. Un matrimonio che stava per sfociare subito in divorzio, nonostante non fosse stato ancora celebrato.

CLIMA DI INCERTEZZA

Il clima di incertezza che ha caratterizzato tutto il 2020 ha sicuramente contribuito alle tensioni che si sono create tra i due marchi. A settembre l’operazione sembrava sfumata definitivamente, dopo che Lmvh si era dichiarata impossibilitata a completare l’acquisizione. Il brand francese aveva spiegato che Tiffany aveva chiesto il differimento del closing dal 24 novembre al 31 dicembre e che il board aveva deciso di tenere fede invece ai termini originali dell’accordo…

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA