fbpx


La grande rotazione / 2

Parla Gregorio De Felice, capo economista e responsabile Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo: ecco come difendersi dai tassi sotto zero dei bond

di Morya Longo

default onloading pic
Gregorio De Felice (Imagoeconomica)

Parla Gregorio De Felice, capo economista e responsabile Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo: ecco come difendersi dai tassi sotto zero dei bond

3′ di lettura

«Da ottobre del 2019 a ottobre 2020 le famiglie e le imprese italiane hanno aumentato le giacenze su depositi e conti correnti di 157 miliardi di euro, passando da 1.565 a 1.722 miliardi totali. Questo accumulo è stato causato dalla forte incertezza dovuta al Covid, ma è stato anche forzato dal fatto che durante il lockdown sono diminuite le spese. L’aspetto positivo è che questa riserva di liquidità rappresenta una potenza di fuoco per far ripartire l’economia quando l’emergenza sarà finita. Ma sarebbe auspicabile che almeno una parte dei 157 miliardi di incremento dei depositi, quella che non servirà alle imprese per investire e alle famiglie per consumare, venga impiegata in maniera più profittevole rispetto al conto corrente che rende zero».

Gregorio De Felice, capo economista e responsabile Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo e curatore dell’«Indagine sul Risparmio» che la banca ha recentemente redatto con il Centro Einaudi, sta bene attento a dosare le parole. Perché sa che gli italiani, in tema di risparmio, hanno due obiettivi principali: la sicurezza (lo dice il 59% degli intervistati in un questionario a risposte multiple) e la liquidità (il 37%). Ma sa anche bene che i soldi sul conto corrente vengono erosi da quel silenzioso tarlo chiamato inflazione: se nei prossimi 10 anni il tasso medio di inflazione fosse lo stesso dei 10 anni passati (cioè 1,23% medio annuo), mille euro lasciati sul conto corrente a tasso zero diventerebbero 885 in termini di potere d’acquisto. Impiegare bene questo “tesoro” è dunque importante.

Loading…

Il problema è che se l’obiettivo principale delle famiglie italiane è la sicurezza, oggi non è facile trovarla sui mercati finanziari: le Borse sono sui massimi, il mercato obbligazionario offre rendimenti negativi… Dove trovare oggi la sicurezza che un tempo, almeno nell’immaginario collettivo, era data dai titoli di Stato?

Ci sono due armi oggi per difendere i propri risparmi: un’ampia diversificazione e una allocazione che privilegi i grandi trend che domineranno il mondo nei prossimi anni.

Quali?



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: