fbpx



A Parigi Vivendi in rally con lo spin-off di Universal

A Parigi decolla Vivendi, dopo avere annunciato l’intenzione di distribuire il 60% del capitale della controllata Universal Music Group agli azionisti, come “special dividend”, con la successiva quotazione di Umg alla Borsa di Amsterdam. Il board di Vivendi propone inoltre la distribuzione di un dividendo ordinario di 0,60 euro per azione a titolo dell’esercizio 2020. In ascesa anche il titolo della Bolloré, primo azionista di Vivendi, che guadagna il 13,7% a 4,118 euro. In un comunicato diffuso sabato 13 febbraio Vivendi sottolinea che «da molti anni i grandi investitori istituzionali di Vivendi reclamano la scissione o la distribuzione di Universal Music Group per diminuire lo sconto di conglomerata di Vivendi». Prima di procedere a questo passo, però, il cdavoleva «valorizzare Umg adeguatamente», fissandone a 30 miliardi di euro il valore minimo di impresa.

Spread in calo a 90 punti, sale il petrolio

È in leggero calo lo spread tra BTp e Bund. Dopo il giuramento della nuova squadra di Governo guidata da Mario Draghi, il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco è tornato a scendere a 90 punti base, rispetto ai 92 della chiusura di venerdì. In frazionale rialzo, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark, allo 0,51% dallo 0,50% dell’ultimo riferimento.

Sul mercato dei cambi, l’euro passa di mano a 1,2140 dollari, in rafforzamento da 1,2120 di venerdì. La moneta unica vale anche 127,76 yen (da 127,15 venerdì), mentre il rapporto dollaro/yen è a 105,26 (104,94). Le speranze di ripresa economica e il clima gelido negli Stati Uniti sostengono infine il prezzo del petrolio: il future marzo sul wti sale dell’1,83% a 60,56 dollari al barile, mentre la consegna aprile sul Brent è in progresso dell’1,38% a 63,29 dollari.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: