fbpx


Un titolo azionario che viene poco considerato è di una società con un rendimento annuo del 18%, stiamo parlando di Automatic Data Processing (NASDAQ:ADP).

La società, fondata nel 1949, fornisce soluzioni software di gestione delle risorse umane in tutto il mondo operando attraverso due segmenti di business:
– servizi per datori di lavoro;
– servizi per le organizzazioni.

Fino al 2014 la società era una delle 4 aziende dove sia con Moody’s che con S&P 500 deteneva il rating AAA.

Investire su Automatic Data Processing. Perché si.

  • La società ha avuto un rendimento annuo del 18% negli ultimi 10 anni.
  • La valutazione tramite i multipli P/E indica un valore leggermente inferiore rispetto i suoi competitors: 32,4x vs 32,5x.
  • Il prezzo attuale del titolo (171,23$) è quotato al di sotto della stima del fair value (260,56$) – sottovalutazione del 52,17%.
  • Negli ultimi 5 anni la performance annua è stata superiore della media: 11,5% contro il 10,7% e con un ROE di gran lunga superiore, 44,2% vs 18%.
  • Il margine di profitto è in costante crescita, +6,2% annuo.
  • Nonostante nell’ultimo anno il rapporto debt/equity sia aumentato del 236%, il debito è ampiamente coperto (4.9 volte) dagli asset societari di breve termine.
  • Dividendi al top del settore, 1,8% vs 1,2%. Inoltre è previsto un aumento di esso attestandosi fra 3 anni al 2%.

Investire su Automatic Data Processing. Perché no.

  • A differenza degli anni passati, è prevista una crescita inferiore rispetto i suoi concorrenti sia per quanto riguarda il fatturato (6,4% vs 10,6%) e sia per quanto riguarda l’utile d’esercizio (11,3% vs 17,2%).
  • Nonostante coperto dagli asset di breve, occorre comunque monitorare l’andamento del debt to equity.
  • 14 analisti su 20 hanno dato rating Hold con una sottovalutazione del titolo del 10,3%

Strategia di investimento sul titolo azionario

Il titolo ha chiuso la settimana precedente a 176,87$, in rialzo settimanale del 3,38% e formando un nuovo massimo storico.

Consigliato comprare a mercato all’apertura della seduta di Wall Street con uno stop loss di lungo termine a 163$ e con due obiettivi di lungo termine: il primo a 210$ per la fine dell’anno mentre il secondo a 260$ per l’anno successivo.

Approfondimento

Perion Network



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: