Elucubrare contro i mercati e i rialzisti non farà scendere i mercati.

Il 2020 dovrebbe continuare sulla scia del 2019 con banche accomodanti, tensioni gepolitiche e geoeconomiche che rappresenteranno solo rumore di fondo senza inficiare la tendenza di lungo termine.

Mercati che continuano a mostrare forza nonostante lo scetticismo di coloro che continuano a guardare al dito e non alla luna. I mercati hanno delle regole e non le facciamo noi ma esse sono riconducibili al principio della domanda e dell’offerta.

Non ci vuole la bacchetta magica per capire che in base all’abbecedario dell’economia, dati i rendimenti dell’obbligazionario in giro per il mondo, la domanda continuerà fra alti e bassi ad essere a favore dell’azionario.

Cosa fa aumentare la domanda e diminuire l’offerta?

Un segnale di acquisto sui grafici.

Questo è in corso e fino a quando perdura lo stato non subirà variazione.

Al momento non ci sono nemmeno le ragioni grafiche per assistere a ritracciamenti superiori al 3% e riteniamo che questo stato rimarrà almeno fino al 20 marzo, scadenza di un nostro setup. Settimana prossima il rialzo dovrebbe continuare.

Cosa farà variare da rialzo a ribasso la tendenza di breve?

Chiusure di contrattazione inferiori a:

S&P 500 3.316

Dax Future 13.420

Eurostoxx Future 3.770

Ftse Mib Future 24.510.

I titoli ad ampia capitalizzazione che possono essere comprati subito in quanto in tendenza rialzista di breve, medio e lungo termine sono: A2A (MI:), Buzzi Unicem (MI:), Enel (MI:), FCA (MI:), Iren (MI:), Telecom Italia (MI:) e Unipol (MI:). Sono tutti sottovalutati del 15% almeno ed alcuni anche del 100%.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

TRANSLATE PAGE »
%d bloggers like this: