fbpx


Giunti quasi alla fine del 2019, le domande sul futuro dei mercati nel nuovo anno sono quasi d’obbligo. Su quali settori conviene puntare nel 2020 per ottenere guadagni elevati? Quali saranno i titoli azionari che mostreranno segni di grande forza? Oggi tenteremo di rispondere alla prima delle due, partendo da una breve analisi sull’anno che sta finendo.

Il 2019 potremmo considerarlo come la risposta rialzista al 2018. Il Nasdaq, l’S&P 500 e il Dow Jones hanno guadagnato in media il 30% rispetto ad una perdita di circa il 6% nell’anno precedente. Tali rialzi in realtà si sono verificati nonostante alcuni segnali ed eventi che hanno minato la stabilità dell’economia globale. Nei due grafici che seguono un confronto tra i tre indici nei due anni prendendo come base d’esempio il titolo Microsoft.

Andamento dei tre principali indici azionari nel 2019

Andamento dei principali indici azionari nel 2018

Su quali settori puntare nel 2020 per guadagni stratosferici?

Chi ha seguito l’andamento dall’inizio dell’anno direbbe che il settore tecnologico è quello che merita di essere menzionato per primo. Effettivamente titoli come Microsoft (NASDAQ:MSFT), AMD (NASDAQ:AMD) o Apple (NASDAQ:AAPL), solo per citare i più “famosi”, hanno superato ampiamente il 50% di guadagno. E non è da sottovalutare anche il comparto delle telecomunicazioni, che con il 5G gode di ottime chances per il futuro.

Sanitario, Immobiliare e finanziario: gli altri settori per guadagni straordinari

Con l’invecchiamento della popolazione e i progressi nel campo delle biotecnologie, l’industria sanitario-farmaceutica è destinata ancora a grandi performance. Il settore sanitario è davvero variegato e contempla davvero tante diversificazioni. Si va dall’assistenza sanitaria alle biotecnologie, dall’assicurazione alla sperimentazione di nuovi farmaci. Ma forse quello che ne decreta la forza è il suo essere “indispensabile” per la popolazione, cosa che probabilmente lo porta ad essere definito un settore difensivo.

Resta stabile e importante anche il settore immobiliare, soprattutto quello statunitense. Con dividendi elevatissimi che in alcuni casi raggiungono anche il 12% e tassazioni agevolate, le compagnie del settore Real Estate godono anche di cash flow elevatissimi.

C’è poi il settore dei servizi finanziari e FinTech, di cui fanno parte le istituzioni bancarie, le società di carte di credito, le società di intermediazione e le compagnie assicurative. Realtà come Bank of America (NYSE:BAC), Wells Fargo (NYSE:WFC), Mastercard (NYSE:MA) o Square (NYSE:SQ), sono soltanto alcuni titoli dei tanti che meritano attenzione anche per il 2020 nel settore.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: