fbpx


Si ritorna a parlare di banche centrali e di possibili tagli sui tassi e forse la Fed in questi minuti ha tagliato di 0,50% (da confermare!) . Questi alcuni titoli e azioni da comprare se i rendimenti tornano ai minimi

Il rimbalzo sui mercati c’è stato. Infatti intorno alle 15.30 il Ftse Mib registrava un vantaggio dello 0,94%.

Un cambio della guardia che, se da un lato non permette di recuperare quanto perso, dall’altro evidenzia che la fiducia degli investitori non è persa del tutto.

La performance da record di Wall Street

Infatti la performance da record di Wall Street di ieri è nata per lo più con la speranza di un ritorno delle banche centrali e di nuovi interventi per stimolare l’economia mondiale. La controprova si è avuta anche dal fatto che attualmente i futures dei listini statunitensi viaggiano in negativo a causa delle dichiarazioni dei rappresentanti del G7, dichiarazioni che, evidentemente hanno deluso i mercati.

Cosa è successo al G7?

Ma cosa è successo al G7 di così grave da non far replicare la performance sui mercati statunitensi? Sul banco degli imputati, attualmente, c’è il G7. O per meglio dire le dichiarazioni che sono arrivate. Dichiarazioni che però non hanno evidenziato nulla di concreto, limitandosi solo alla volontà di “fare tutto il possibile per aiutare l’economia”. Ecco, allora, che l’attenzione ritorna nuovamente sulle banche centrali. E da qui sulle  possibili politiche di allentamento monetario che saranno messe in atto da Fed e Bce.

Titoli e azioni da comprare se i rendimenti tornano ai minimi

Ma se, forse, queste strategie potrebbero ridare una spinta (non si sa con che margine) alle prospettive economiche a livello mondiale, di certo il rischio è che il risparmiatore possa essere il primo a venire penalizzato. Non ultimi tutti quelli che, in cerca di un porto sicuro, hanno giocato la carta dei T-bond Usa. Infatti il decennale statunitense non arriva a dare nemmeno l’1,1% fermandosi al suo minimo storico di 1,08%. Ad ogni modo esistono titoli e azioni da comprare se i rendimenti tornano ai minimi. Un esempio da valutare è Altria Group Inc. (NYSE:MO) società madre di Philip Morris e che tra i suoi marchi più interessanti vanta anche Marlboro. A suo vantaggio un rendimento che attualmente si attesta all’8%. Per Merrill Lynch è un titolo da comprare con un obiettivo di prezzo di $ 58.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: