fbpx


Sul titolo azionario Ferrari abbiamo scritto più volte di come, negli ultimi anni, sia stato un ottimo investimento per i suoi azionisti. Negli ultimi tre anni, infatti, la sua performance media annua è stata superiore al 60%. Ferrari, quindi, ha corso molto in Borsa, a differenza di quanto abbia fatto in pista.

Il 2020 sarà l’anno dell’ennesima conferma a Piazza Affari e, speriamo, della ripresa a correre in pista? Sulla seconda domanda trattasi solo di un auspicio non possiamo, infatti, aggiungere null’altro. Alla prima domanda, invece, possiamo rispondere mediamente l’analisi fondamentale e quella grafica e previsionale.

Gli articoli precedenti riguardanti il titolo Ferrari sono disponibili qui.

Un overview su Ferrari

Come detto in precedenza, il titolo azionario Ferrari ha corso molto in Borsa. D’altra parte le raccomandazioni degli analisti non sono andate di pari passo. Al momento, quindi, il titolo azionario quota su livelli che sono in linea con il prezzo obiettivo medio degli analisti. Che poi il titolo abbia corso molto si capisce anche dal consenso medio degli analisti che è HOLD.

La situazione non cambia se si considera il fair value del titolo. In questo caso, infatti, le azioni del Cavallino Rampante risultano essere sopravvalutate del 40% circa rispetto al suo fair value che è stato stimati essere circa 110€.

Anche la valutazione basata sui multipli degli utili ci restituisce un titolo molto sopravvalutato. Ferrari, infatti, quota a multipli circa quattro volte superiori a quelli del settore di riferimento.

Anche se ben coperto, facciamo notare come il debito dell’azienda di Maranello sia in costante aumento negli ultimi anni. Allo stato attuale, infatti, il rapporto debito/patrimonio netto è di circa il 150%, mentre solo 5 anni fa era pari al 20%.

Analisi grafica e previsionale

Le azioni Ferrari (MIL:RACE) hanno chiuso  la seduta del 27 dicembre in ribasso dello 0,07%,  a quota 152€, rispetto alla seduta precedente.

Sul time frame settimanale è in corso una proiezione rialzista che al momento non ha ancora sviluppato tutto il suo potenziale.  Solo il superamento di area 158,52€ in chiusura di settimana farebbe esplodere le quotazioni verso il I° obiettivo di prezzo in area 201,52€. Il raggiungimento di questo traguardo significherebbe un rialzo di circa il 30% dai livelli attuali. Chiusure settimanali oltre questo livello, poi, aprirebbero le porte al raggiungimento del II° obiettivo di prezzo in area 270€. La massima estensione del rialzo in corso, invece, si trova in area 340€ che se raggiunta vorrebbe dire per Ferrari una performance di oltre il 100%.

Lo scenario rialzista verrebbe messo in crisi da chiusure settimanali inferiori a 132,3€

ferrari

Ferrari: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.



Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: