fbpx


L’impatto del coronavirus sui mercati c’è stato e questo è fuori discussione. Caso di oggi è un titolo azionario sottovalutato del 59% che sembra esser sfuggito alla trappola ribassista causata dagli eventi contingenti.

La maggior parte dei titoli ha subito inevitabilmente un calo di prezzo, anche se temporaneo, mediamente del 4%. E questo se ci atteniamo alle performance dell’indice S&P 500 negli ultimi dieci giorni di gennaio. La situazione ora è in netto miglioramento ed alcuni titoli sono riusciti a resistere, rimanendo in area positiva.

È il caso del colosso Xerox Corporation (NYSE:XRX), una società con più di 100 anni alle spalle. È conosciuta principalmente per le sue stampanti e fotocopiatrici super performanti, ma non tutti sanno che iniziò nel lontano 1906 come produttore di carta fotografica nello stato di New York. Altra curiosità interessante è l’aspetto pioneristico della società. Negli anni 70 ha iniziato a produrre computer e fondò il Palo Alto Research Center, un laboratorio di ricerca da cui sono nate innovazioni come il mouse e l’interfaccia visuale ad icone. Innovazioni che sono state fonte d’ispirazione per Apple (NASDAQ:AAPL) con il suo MacOS.

Xerox: analisi di un un titolo sottovalutato del 59%

Se guardiamo il grafico su base decennale, si nota come il titolo azionario nell’ultimo anno abbia avuto una interessante forza propulsiva. La fase di lateralità che ne ha contraddistinto l’andamento dal 2009, sembra essersi conclusa con il livello di 39.51$ raggiunto nel novembre dello scorso anno.

Grafico storico Xerox

Se stringiamo il time frame, invece, notiamo come il supporto a quota 34.56 abbia retto bene rispetto allo scossone causato dal coronavirus e abbia portato il titolo in area 36.57, chiusura del 4 febbraio.

Grafico analitico Xerox

Investire sul titolo Xerox conviene?

Partiamo dagli ultimi dati societari che riguardano le possibili acquisizioni. È ancora in corso una trattativa per l’acquisto di Hewlett-Packard (NYSE:HPE). Secondo gli analisti la società newyorkese sta tentando l’acquisizione a causa delle paure di una crescita non esaltante degli utili per i prossimi anni.

Ma è indubbio che per Xerox sarebbe un gran colpo, considerando anche il fatto che l’attuale capitalizzazione di mercato è inferiore a quella di HP. Tra i fattori sicuramente a favore della società troviamo una sottovalutazione del titolo del 59,7%, data dal fair value attuale di 58.40$ più alto rispetto al prezzo corrente.  Oltre a ciò degno di nota è il rendimento da dividendo del 2,73% all’anno, superiore alla media di settore. Dei quattro analisti che osservano il titolo, due sono per BUY e due per HOLD.



Source link

REGISTRATI ORA
TRANSLATE

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: