fbpx



Gentile lettore,
nello scenario preso in esame, potrebbe essere opportuno valutare la fruizione della Naspi, in caso di licenziamento, dimissioni per giusta causa o soprattutto per risoluzione consensuale in ITL ex art. 7 L. 604/1966.
In questo scenario, infatti, la contribuzione volontaria potrebbe essere versata solo per il periodo residuale dopo i 24 mesi di Naspi fino al raggiungimento del requisito contributivo di 41 anni e 10 mesi con successiva finestra (priva di contributi) pari a 3 mesi. Rispetto a opzione donna tale scelta appare la più conveniente con riferimento al mancato decremento della pensione apportato in modo irreversibile dalla conversione al metodo contributivo.
Sul requisito della pensione anticipata ordinaria non vi sono anticipazioni di riforme pensionistiche al momento e l’adeguamento della speranza di vita della pensione anticipata è stato cristallizzato dal D.L. n. 4/2019 (in vigore) fino al 2026 incluso.





Source link

REGISTRATI ORA

Submit Your Information & Learn More

%d bloggers like this: