fbpx


Futures Usa in lieve rialzo dopo la chiusura in rosso di Wall Street nella prima sessione di trading del 2021. I futures sul Dow Jones salgono dello 0,2%, anticipando un avvio al rialzo di circa 70 punti; i futures sullo S&P 500 guadagnano lo 0,3%, mentre quelli sul Nasdaq 100 avanzano dello 0,3%.

Ieri il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in calo di 382,59 punti, a 30.223,89 punti; lo S&P 500 è sceso dell’ 1,5% a 3.700,65, il Nasdaq Composite ha segnato anch’esso una flessione dell’1,5%, a 12.698,45 punti. Per il Dow Jones, si è trattata della prima sessione in rosso nel primo giorno di trading dell’anno dal 2016. Lo S&P 500 ha sofferto inoltre la perdita giornaliera più forte dallo scorso 27 ottobre, con dieci degli 11 settori zavorrati dalle vendite, in primis quello del mercato immobiliare. Sul Nasdaq ha perso l’intero blocco dei FAANG, ovvero Facebook, Apple, Amazon, Netflix, Google (che fa capo alla holding Alphabet). A determinare il sentiment, il timore per i contagi di coronavirus in tutto il mondo.

Nel Regno Unito il premier Boris Johnson ha annunciato un lockdown nazionale effettivo dalla giornata di oggi: si tratta del terzo lockdown nazionale nel paese.

Johnson ha lanciato l’alert sulla variante inglese, parlando di situazione “allarmante”. La variante sarebbe più contagiosa “dal 50% al 70%” rispetto al precedente ceppo, stando a quanto ha dichiarato il premier britannico.

Pesano anche le questioni interne agli Stati Uniti, in particolare i voti per i ballottaggi nello stato della Georgia che decideranno la maggioranza del Senato Usa, a seguito delle elezioni presidenziali del novembre del 2020.

Il presidente americano Donald Trump continua ostinatamente a ripetere che le elezioni sono state truccate, e ieri, in un comizio in Georgia precedente il voto, ha tuonato che “non possiamo permettere che i democratici rubino anche il Senato”. Ancora: “I democratici non prenderanno questa Casa Bianca”.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: